Usa, primo attacco aereo di Biden in Siria

Gli Stati Uniti hanno attaccato alcune milizie in Siria

ACQUISTI

Nella notte è avvenuto il primo attacco aereo americano in Siria dell’amministrazione Biden. Gli Stati Uniti hanno bombardato la zona orientale, al confine con l’Iraq, con obiettivo alcune infrastrutture legate a milizie appoggiate dall’Iran.

L’attacco è stato effettuato dopo aver consultato gli alleati ed in risposta all’attacco missilistico in Iraq dello scorso 15 febbraio, dove erano rimasti feriti alcuni soldati americani ed un contractor civile era rimasto ucciso.

Sono stati uccisi 17 combattenti “pro-Iran”, come è stato comunicato dall’osservatorio siriano dei diritti umani.

Questa è la prima operazione militare da quando Biden è diventato presidente, lo scorso 20 gennaio. Il portavoce del Pentagono, John Kirby, ha riferito alcuni dettagli sull’attacco: “I raid hanno distrutto alcune strutture al confine, utilizzate da milizie filo iraniane”.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 11 aprile: 15 mila casi. Calano i morti

I dati di oggi 11 aprile sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...