Pfizer, la seconda dose dopo 21 giorni secondo l’azienda. Le regioni dovranno modificare i loro piani

La seconda dose per Pfizer va somministrata dopo 21 giorni

ACQUISTI

L’azienda Pfizer ha comunicato le indicazioni per le seconde dosi del vaccino anti Covid, stimando in 21 giorni la data nella quale va somministrato il richiamo vaccinale. Ne ha dato comunicazione Valeria Marino, direttore medico di Pfizer Italia, a Sky TG24: “Il vaccino è stato testato per una seconda somministrazione a 21 giorni. Non abbiamo dati, se non in Regno Unito, di un più lungo range delle somministrazioni. Si tratta di una valutazione del Cts”.

Il Comitato tecnico-scientifico aveva indicato 5 settimane, pari a 35 giorni, il tempo raccomandato per somministrare la seconda dose del vaccino Pfizer.

Alcune regioni come Liguria, Lazio, Toscana, Emilia-Romagna, Piemonte e Campania stanno somministrando la seconda dose con le indicazioni del Cts.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus Lombardia, tutti i dati di oggi 24 giugno

I dati di oggi 24 giugno sul coronavirus in Lombardia sono stati forniti dalla Regione. Nei giorni scorsi c'è...
spot_img