Mottarone, i soccorsi: “Il freno di emergenza non ha funzionato”

Il freno automatico di emergenza non sarebbe entrato in funzione

ACQUISTI

La tragedia della funivia sul Mottarone, che ha visto la morte di 14 persone, è al vaglio dei tecnici per capire le possibili cause che hanno portato alla caduta della cabina. Secondo quanto è emerso dopo un tavolo tecnico, avvenuto al Palazzo dei Congressi di Stresa ed alla presenza del ministro delle Infrastrutture, Enrico Giovannini, insieme al capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, la causa principale per la caduta sarebbe stato il freno di emergenza.

La rottura del cavo trainante ha causato poi la caduta successiva. Il freno automatico di sicurezza sarebbe dovuto entrare in azione prima della rottura del cavo. Ora la Procura di Verbania ha aperto un fascicolo per omicidio colposo.

“Momento di grande tristezza”, queste le parole rilasciate dal ministro Giovannini al suo arrivo al Palazzo dei Congressi.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 2 agosto: oltre 3 mila casi positivi. Altri 23 morti

I dati di oggi 2 agosto sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img