Vimercate, trasfusione sbagliata: anziana muore in ospedale

Un grave errore nell'ospedale di Vimercate ha portato alla morte di una donna di 84 anni

vimercate donna morta trasfusione sangue

Un errore legato alla trasfusione di sangue ha causato la morte di una donna anziana a Vimercate, in provincia di Monza, nell’ospedale della città. Sembra che ci sia stato uno scambio di sangue a causa di un caso di omonimia nel cognome. La vittima aveva 84 anni ed era ricoverata in ospedale da alcuni giorni, operata per una frattura al femore.

A darne conferma è stato lo stesso ospedale di Vimercate, con una nota ufficiale che ha spiegato le cause della morte, prendendosi la responsabilità dell’errore. La morte è stata causata dalla reazione del sistema immunitario seguita dall’immissione nell’organismo di un sangue di un gruppo diverso.

Il sangue era stato preparato per il dopo intervento, ma sarebbe stato confuso con quello di un’altra paziente, che aveva lo stesso cognome.

Speranza ha inviato gli ispettori in ospedale

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha inviato gli ispettori del Centro nazionale sangue per verificare cosa non ha funzionato nei controlli, in maniera tale da prevenire casi simili in futuro.