Morto Giampaolo Pansa, firma storica di Repubblica

Morto Giampaolo Pansa a Roma

ACQUISTI

È morto a 84 anni il gionalista Giampaolo Pansa, considerato uno dei migliori cronisti d’Italia. Ha lavorato nelle redazioni più importanti, da Repubblica a La Stampa, fu anche co-direttore de L’Espresso. Prese parte come cronista in molti dei fatti eclatanti del dopoguerra, a partire dalla tragedia del Vajont. Sul Corriere della Sera firmò insieme a Gaetano Scardocchia l’inchiesta sullo scandalo Lockeed.

Il suo arrivo a Repubblica è del 1977, quando iniziò la sua collaborazione con Eugenio Scalfari, che a quel tempo era direttore della testata, insieme a Carlo Caracciolo. L’anno successivo venne promosso a vice-direttore di Repubblica. Successivamente scrisse diversi libri, molto discussi anche dalla critica. Nel 1984 iniziò la sua carriera a L’Espresso, dove ideò diverse rubriche. Oltre al mestiere di giornalista, Giampaolo Pansa fece anche quello dello storico, che gli permise di pubblicare molti libri sulla storia, a cominciare dalla tesi sui Partigiani

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img