Russia, morto il medico che curò Navalny dall’avvelenamento

Il medico che aveva curato Navalny è morto

ACQUISTI

Morto nella notte il medico che curò Alexei Navalny, Sergei Makshimishin, quando arrivò all’ospedale di Omsk dopo essere stato avvelenato. La notizia è stata resa nota dall’ospedale, con il medico che aveva 55 anni ed era il responsabile di terapia intensiva, dove Navalny aveva ricevuto le prime cure. Successivamente è stato trasferito in Germania.

Una sua collega, Maria Morozova, ha definito la morte “inattesa”. Sergei Makshimishin è morto per un attacco cardiaco, a seguito dell’aumento della pressione sanguigna.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 5 maggio: oltre 10 mila casi positivi. Salgono i tamponi

I dati di oggi 5 maggio sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img